Ecco chi ha ispirato il progetto Passo dopo passo

Il .

Juancito 2

Il 19 luglio scorso il centro terapeutico Casa de los Niños di Cochabamba ha finalmente riaperto dopo un lungo periodo di contagi alti, che hanno messo a dura prova la comunità e tutta la città di Cochabamba. Ma ora sono arrivate un po' di buone notizie:

ci sono tre fisioterapiste che lavorano al centro e dal 2 agosto il Centro può beneficiare del sostegno di 6 studentesse dell'ultimo anno accademico della facoltà di Fisioterapia.

Il tuo aiuto permette ogni giorno a 20/25 bambini di ricevere le cure nei diversi ambienti del centro e secondo un cronogramma realizzato insieme a maestre e famiglie di riferimento.

Uno di questi bambini è Juancito, di 9 anni che, a poche settimane di vita, fu trovato abbandonato a lato di un contenitore dei rifiuti a Cochabamba nel 2012.
La Casa de los Niños fu contattata perché provvedessero all’accoglienza. Nessuno poteva immaginare le conseguenze relative alla scelta di tale accoglienza, perché nonostante l’idrocefalia importante, Juancito ha segnato profondamente la vita di tantissime persone dal primo giorno in cui ha messo piede alla Casa de los Niños.

Gianluca, il responsabile del progetto, ci scrive: “Ricordo le prime notti insonni trascorse con Juancito poggiato sulla mia pancia, unica forma per riscaldare ed equilibrare correttamente il peso del suo corpo sofferente per gli effetti dovuti alla sua malattia. La sua dolcezza ha fatto innamorare i volontari, che hanno intravisto nella sua quotidianità un’opportunità di guardare il mondo da una prospettiva differente. Quando qualche anno dopo il suo arrivo sono iniziate le prime sessioni terapeutiche Juancito è stato uno dei primi bambini a ricevere i massaggi sull’unico materasso disponibile presente nella sala della mensa. È merito suo aver trasmesso ai responsabili dell’organizzazione un messaggio profetico che ha generato l’idea di costruire poco a poco un’area completa dedicata alle terapie per bambini e giovani disabili.

Juancito ancora oggi, grazie a diversi miracoli, ma anche alla possibilità di ricevere ogni giorno le sessioni di fisioterapia e kinesiterapia, è ancora tra noi, nonostante le nefaste previsioni dei medici. E non è tutto! I responsabili della “Casa de los Niños” hanno deciso di adottarlo e offrirgli la possibilità di continuare a illuminare la vita di chi ha la fortuna di incontrarlo”.

È grazie alle tue donazioni se Juancito e i bambini come lui oggi possono ricevere tutti i giorni la fisioterapia.

Continua a donare e a sostenere il progetto “Passo dopo Passo” in modo che il miracolo avvenuto con Juancito sia possibile anche per gli altri bambini.

PS: il tuo aiuto è davvero importante.

Ricorda di donare per i bambini del centro la la Casa de los Niños , Cochabamba, Bolivia.

Puoi farlo tramite:

- bollettino postale, cliccando qui e scaricandolo

- bonifico bancario Iban: IT47X0503411103000000008000

- bonifico postale Iban: IT41H0760111100000020361234

- oppure puoi donare con paypal cliccando sul bottone

causale: offerta liberale per progetto n. 57/20

Progetti Solidarietà Oikos onlus

sede: Via del Galgario, 7 - 24124 Bergamo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 331/8098617 - C.F. 02769760162

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Policy